Notizie

La Città Metropolitana di Cagliari partecipa a Forum P.A. sul tema della mobilità sostenibile

La Città Metropolitana di Cagliari partecipa a Forum P.A. sul tema della mobilità sostenibile

PALAZZO FORUM P.A.
PALAZZO FORUM P.A.

La Città Metropolitana di Cagliari ha presentato ieri i suoi progetti sulla mobilità sostenibile a Forum PA, il più importante evento nazionale dedicato al tema della modernizzazione della Pubblica Amministrazione, che si svolge come di consueto a Roma dal 14 al 16 maggio.
La manifestazione, giunta ormai alla sua trentesima edizione, si articola in una tre giorni di convegni, seminari e dibattiti su buone prassi, sviluppo, innovazione, qualità dei servizi che vedono coinvolte le istituzioni di tutti i livelli territoriali ed ha come obiettivo la costruzione e il consolidamento di una rete che favorisca un processo di cambiamento nell’azione amministrativa.
Nell’ambito dell’iniziativa, nel presupposto che le Città Metropolitane sono in prima linea per la costruzione del nuovo modello di sviluppo del Paese basato sui principi della sostenibilità, si sono tenuti ieri, tra l’altro, i tavoli tematici dedicati appunto alle Città Metropolitane.
Sul tema generale: "Città Metropolitane lavori in corso: dalle visioni ai progetti per la sostenibilità" si è quindi lavorato su sei tavoli tematici, all’interno dei quali sono stati presentati e letti in termini di trasferibilità ed impatto i progetti strategici delle Città Metropolitane.
In particolare, la Città Metropolitana di Cagliari ha partecipato al tavolo sul tema della Mobilità, presentando i suoi due progetti strategici in materia: il PUMS e il Car Sharing.
Il PUMS (Piano Urbano della Mobilità Sostenibile) è un piano strategico finalizzato ad orientare la mobilità in senso sostenibile, con un orizzonte temporale di 10 anni, con monitoraggio regolare  e valutazione degli impatti per verificare e sostenere l’efficacia delle strategie.
Il PUMS indirizzerà e supporterà le scelte individuate dai Comuni del territorio metropolitano, creando così dinamicità nel sistema della mobilità. Il processo sarà improntato alla piena accessibilità dei dati di interesse pubblico costituendo una base conoscitiva e uno strumento di integrazione dei sistemi informativi, indispensabile sia per le pubbliche amministrazioni che per tutti gli stakeholder. Con l’attuazione del PUMS si potrà quindi studiare e soddisfare la variegata domanda di mobilità delle persone e delle merci nell’area metropolitana, per migliorare la qualità della vita nel territorio, secondo principi di integrazione e partecipazione.

Il secondo progetto presentato riguarda il servizio di Car Sharing Metropolitano, a sostegno e integrazione del Trasporto Pubblico Locale, con l’obiettivo di ridurre il numero di auto private in circolazione e quindi le emissioni inquinanti. Con questo mezzo di trasporto a noleggio per il tempo strettamente necessario alle proprie esigenze, si vuole inoltre garantire un servizio innovativo di mobilità anche alle per le fasce deboli della società, come gli anziani, i disabili e i giovani, che potranno usufruire agevolmente dei vantaggi di un mezzo autonomo senza doverne sostenere i costi fissi.

Menù di Navigazione