Notizie

La Città Metropolitana di Cagliari destina oltre 21 milioni di euro a strade e scuole con l’avanzo di amministrazione

La Città Metropolitana di Cagliari destina oltre 21 milioni di euro a strade e scuole con l’avanzo di amministrazione

È stata illustrata ieri, nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta a Palazzo Regio, la variazione del Bilancio di Previsione Finanziario 2019 approvata nei giorni scorsi dal Consiglio Metropolitano per l’utilizzo dell’avanzo di amministrazione 2018.

La somma di 21.144.736 euro sarà destinata a nuovi investimenti, finalizzati alla realizzazione di interventi prioritari nell’ambito dell’edilizia scolastica, viabilità e manutenzione del patrimonio dell’ente. “Il riparto dell’avanzo di amministrazione ha un valore politico immanente” - ha puntualizzato il Vicesindaco Metropolitano, Francesco Lilliu, “e per questo destiniamo la somma alle due macrocategorie che rappresentano i due obiettivi principali dell’attività del nostro ente”.

Entrando più nel dettaglio, all’Edilizia Scolastica sono stati destinati quasi 11 milioni di euro, per interventi di manutenzione, impianti di riscaldamento e messa a norma di nove Istituti scolastici superiori del territorio metropolitano. “Si procederà prima di tutto ad effettuare prove diagnostiche mediante esperti che eseguiranno i rilievi necessari su ogni stabile. ” - ha spiegato Anna Crisponi, Delegata Metropolitana al Bilancio – “Con l’esame dei risultati di questo lavoro potremo prevenire le criticità anziché agire nelle situazioni di emergenza. Inoltre, con questa attività di programmazione, gli stabili scolastici saranno pienamente adeguati alla normativa vigente e potranno acquisire tutte le certificazioni necessarie”. “La scelta degli istituti sui quali intervenire” - ha aggiunto il Delegato Metropolitano al Patrimonio ValterPiscedda - “è conseguente al monitoraggio di tutte le sessanta scuole del territorio, compiuto per individuare le criticità presenti. Dal controllo è scaturita una graduatoria di pericolosità e urgenza, da cui abbiamo attinto per gli interventi coperti da questi investimenti”.

Un importo di poco inferiore ai 10 milioni di euro è stato destinato invece a interventi sulla viabilità, già programmati e ricompresi nel censimento inviato al Ministero delle infrastrutture nel luglio 2018, riguardante i ponti presenti nel territorio metropolitano, per i quali si procederà ad analisi e messa in sicurezza.

“Oltre alla manutenzione delle strade provinciali,” - ha specificato il Delegato Metropolitano alla Viabilità Antonio Lobina - “per la sicurezza della viabilità metropolitana abbiamo voluto inserire interventi sulla segnaletica orizzontale e verticale e sul manto stradale, anche questi da rinfrescare dopo anni di usura”.

“Tra l’altro sono stati destinati” - come ha specificato la Delegata al Bilancio Annetta Crisponi - “300.000 euro ai lavori di ricostruzione del ponte sul canale Perdalonga a Quartu S. Elena, la cui chiusura crea problemi di traffico da risolvere urgentemente, perchè si ripercuotono su tutta l’area est di Cagliari”. “Auspichiamo che questi fondi, disponibili fin da oggi,” – ha aggiunto il Vicesindaco Lilliu – “possano dare l’impulso al rapido ripristino del ponte e alla riapertura di viale Colombo”.

Tra i nuovi investimenti sono previsti inoltre: il completamento dell'intervento della pista ciclabile del Parco di Monte Claro, che permetterà di collegare la Via Romagna con la Via Cadello; il completamento del parcheggio antistante la Biblioteca Metropolitana “E.Lussu”; l’intervento per il superamento delle barriere architettoniche del Palazzo Regio, con la messa a norma dell’attuale ascensore; il potenziamento  delle dotazioni informatiche degli uffici dell’ente.

Al di fuori dell’avanzo di amministrazione, ma sempre parte degli investimenti in corso della Città Metropolitana di Cagliari, sono gli interventi nella Laguna di Santa Gilla. “Stiamo per appaltare il sistema di sorveglianza dell’intero compendio”, ha annunciato il Delegato Metropolitano all’Ambiente Paolo Schirru, “e stiamo inoltre lavorando sul sistema idraulico complessivo, sulla messa in sicurezza dei canali e sul nuovo ponte ciclopedonale: è un primo passo verso la creazione di un ambiente risanato ed equilibrato, che potrà aprirsi a nuovi progetti per fare delle lagune un nuovo trampolino per attività produttive e turistiche della Città Metropolitana”.

È in fase di contrattazione anche la richiesta al Governo – tramite la società delegata Invitalia - di importanti risorse da destinare a contratti istituzionali di sviluppo. “Abbiamo già presentato le prime schede - ha precisato il Direttore Generale della Città Metropolitana Matteo Muntoni - con richieste di finanziamento negli ambiti di competenza dell'ente e in particolare scuole e viabilità”.

Menù di Navigazione