Notizie

angle-left Nasce CagliariMet, nuovo sistema di identità visiva della Città Metropolitana

Nasce CagliariMet, nuovo sistema di identità visiva della Città Metropolitana

Nasce un nuovo sistema di identità visiva della Città Metropolitana di Cagliari, con l’obiettivo di creare un’immagine uniforme e riconoscibile dell’ente da promuovere nell’area vasta. Elemento centrale di questa veste rinnovata sarà il nuovo logo, rappresentato da una mappa concettuale e dal nome CagliariMet. Il colore istituzionale prescelto è il verde (pantone 3500C), in ragione della centralità che le tematiche ambientali e della mobilità sostenibile rivestono tra le funzioni dell’ente.

La mappa concettuale è un chiaro riferimento al territorio della Città Metropolitana, ma attraverso gli elementi concentrici che si intersecano tra loro vuole anche rappresentare un insieme in cui ogni elemento è in relazione con gli altri, in un movimento comune. Il logotipo CagliariMet è stato ideato per sintetizzare con un termine più semplice e immediato il concetto di dimensione metropolitana dell’area. Il marchio può essere accompagnato dal payoff ‘Comunità Urbana Diffusa’, ad indicare una visione di città metropolitana inclusiva delle singole realtà locali, tra loro strettamente correlate.

La necessità di un sistema di identità visiva nasce dalla consapevolezza che la Città Metropolitana ha bisogno di maggiore riconoscibilità da parte dei cittadini, molti dei quali non hanno ancora un’idea completa delle funzioni dell’ente di area vasta che nel 2017 ha preso il posto della Provincia di Cagliari” – spiega il sindaco metropolitano Paolo Truzzu. “Per questa ragione abbiamo voluto avvicinarci al cittadino con una nuova veste grafica immediata e un nome sintetico più in linea con una comunicazione moderna, che possano rendere la Città Metropolitana di Cagliari maggiormente identificabile”.

Il manuale dell'identità visiva è il primo di una serie di obiettivi legati alla comunicazione e all'interfaccia tra gli utenti e la Città Metropolitana", annuncia il consigliere delegato agli Affari Generali e Personale Damiano Paolucci. "Il nuovo sistema di identità visiva sarà utilizzato nella comunicazione istituzionale sia interna che esterna dell’ente”, aggiunge il delegato. “Il nuovo logo non sostituirà lo stemma istituzionale – precisa Paolucci - che continuerà ad essere utilizzato in affiancamento o in modo esclusivo nella documentazione più formale”.

 

Menù di Navigazione