Aree Tematiche - Città Metropolitana di Cagliari

Aggregatore Risorse

Aree Tematiche

Il Fondo per lo Sviluppo e la Coesione (FSC) è, congiuntamente ai Fondi strutturali europei, lo strumento finanziario principale attraverso cui vengono attuate le politiche per lo sviluppo della coesione economica, sociale e territoriale e la rimozione degli squilibri economici e sociali in attuazione dell’articolo 119, comma 5, della Costituzione italiana e dell’articolo 174 del Trattato sul funzionamento dell’Unione europea.

La parità tra uomo e donna è un valore e un principio sancito dalla Costituzione agli artt. 3 e 37. L'Unione Europea considera il superamento delle disuguaglianze di genere come uno strumento essenziale di progresso civile e di sviluppo economico e sociale dei paesi membri

Il Garante dei diritti per l’Infanzia e l’Adolescenza è un’Autorità che svolge la propria attività in posizione di indipendenza e non è sottoposto ad alcuna forma di controllo gerarchico o funzionale. Vigila sul rispetto e l’applicazione di tutta la normativa posta a tutela dell’infanzia e dell’adolescenza, attraverso gli strumenti della partecipazione e dell’ascolto, della promozione e della sensibilizzazione, della collaborazione, dell’elaborazione di proposte e pareri, nell’ambito dei Diritti per l’Infanzia.

Il Consiglio Metropolitano ha approvato all'unanimità la deliberazione con la quale è stato istituito il Garante delle persone detenute o private della libertà personale della Città Metropolitana di Cagliari, approvando contestualmente il Regolamento che ne disciplina ruolo e funzioni.

​​​​​​​Con la legge regionale n. 2/2016, istitutiva della Città metropolitana di Cagliari, sono state attribuite all'ente nuove funzioni fondamentali. Tra queste la mobilità è una funzione che assume particolare rilievo, poichè tra le attività principali degli enti di area vi è quella di organizzazione di un sistema efficiente ed integrato di trasporto pubblico collettivo metropolitano capace di favorire la diffusione di tutte le forme di mobilità sostenibile. In questi primi mesi di attività la Città metropolitana ha messo in campo azioni e progetti per migliorare la mobilità in tutta l'area metropolitana.

La Città Metropolitana esercita la propria competenza in materia ambientale attraverso il rilascio di autorizzazioni, pareri, progetti di promozione ed educazione alla sostenibilità, progetti di valorizzazione e salvaguardia ambientale,

Lo Statuto della Città Metropolitana all'art. 6 stabilisce che “La Città Metropolitana di Cagliari persegue la realizzazione delle condizioni strutturali e funzionali più favorevoli ad uno sviluppo sociale, economico e culturale, finalizzato al benessere della collettività e delle generazioni future, attraverso: (…) l’organizzazione e la gestione dei servizi alla persona di rango metropolitano.”

Il Sistema Bibliotecario Metropolitano del Parco di Monte Claro è un importante luogo della cultura di tutta l'area e comprende: Biblioteca Metropolitana Lussu con sede a Villa Clara, con il patrimonio suddiviso nelle sezioni Generale, Fumetti, Straniera, Caratteri grandi, Sardegna, Multimedia; Biblioteca Metropolitana dei Ragazzi, dedicata ai bambini e agli adolescenti; Biblioteca Metropolitana delle Scienze Sociali, specializzata nelle tematiche inerenti le scienze sociali e discipline correlate; Centro Regionale di Documentazione Biblioteche per Ragazzi (CRDBR), con competenza sull'intero territorio della Regione Sardegna; il Deposito Librario, ove vi è un patrimonio messo a catalogo di circa 6000 volumi (con fondi donati, di pregio). Presso le diverse sedi Sistema Bibliotecario Metropolitano di Monte Claro nel corso dell'intero anno sono anche organizzati eventi ed attività culturali a tema, per le differenti fasce d'età. Infine, si veicola nel territorio della Sardegna e dell'Italia la mostra “Il popolo di bronzo”, di proprietà della Città Metropolitana, realizzata dall'artista Angela De Montis, concessa in uso gratuito ai Comuni, Enti ed Istituzioni richiedenti.

La Città Metropolitana, con riferimento alle scuole secondarie di II grado, secondo quanto stabilito dall'art.3 della l.n.23/1996 e dall'art.73 della L.R. n. 9/2006, provvede alla realizzazione, fornitura e manutenzione ordinaria e straordinaria degli edifici sedi degli Istituti a garantire gli arredi e l'erogazione dei fondi di funzionamento, ad erogare il servizio di assistenza educativa specialistica e il servizio di supporto al trasporto per studenti disabili, ad allestire la proposta di piano di dimensionamento della rete scolastica e dell'offerta formativa in un' ottica di crescita qualitativa della scuola, a porre in essere misure di contrasto alla dispersione scolastica, a favorire le attività sportive rendendo fruibili gli impianti sportivi scolastici in orario extrascolastico . L'art.6 dello Statuto prevede che la Città Metropolitana effettui interventi per il contrasto alla dispersione scolastica e la promozione del diritto allo studio, anche attraverso la qualificazione del sistema educativo e della ricerca, anche tramite accordi con i Comuni e con le Unioni e altri Enti.